Categories
Produttività

Semplificare la pianificazione dell’anno

La fine dell’anno coincide sempre con bilanci e piani per il futuro. Lo so, a questo punto sarete già stufi, ne avrete già letti un tot, forse avrete scritto i vostri. Lo scorso anno avevo fatto un post per la mia attività e uno per C+B; quest’anno, come avrete capito dal titolo degli ultimi post, semplifico e racconto solo come è andata la gestione del calendario.

Categories
Biz

Semplificare e velocizzare

Semplificare è la mia ossessione da tempo. Non per minimizzare e per far sembrare le cose più semplici di quello che sono, quello giammai! Mi piace scomporre, ridurre all’osso, buttare quello che non serve, tenere l’essenziale e dargli una forma.

Lo faccio con i siti che realizzo, con la casa, non quanto vorrei, con le fonti che consulto per aggiornarmi. Così come penso che semplice non sia sinonimo di semplicistico, sono sicura che veloce non vuol dire sbrigativo. 

Categories
Biz

Diversificare e semplificare

Ci risiamo, si avvicina la fine dell’anno e qui è tutto un pianificare, decidere, provare, cambiare. I mesi dopo l’estate sono stati ricchi di riflessioni sull’anno che verrà: sono un diesel, non mi basta qualche ora a dicembre per fare piani, ho bisogno di tanto tempo perché devo far sedimentare tutto prima di passare all’azione. E quest’anno ho deciso che voglio diversificare e semplificare. Sembra un ossimoro, ma non lo è. È il mio mantra per il 2017.

Categories
I fatti miei

Abc del sito per il freelance: un nuovo e-book

Ho scritto un libro sui siti. Meglio, ho scritto un libro sulle tante domande che ci si dovrebbe fare prima di considerare di farsi un sito. Il titolo è “Abc del sito per il freelance“, perché i freelance dovrebbero dotarsi di siti sensati e il sottotitolo è “Tutte le domande da farsi prima di affrontare questa impresa epica” perché, non voglio spaventarvi, ma è una delle cose più complesse che vi troverete a fare nella vostra vita professionale. Lo trovate su Amazon.

Categories
Siti

Empatia, per davvero

Per anni la parola guida del mio business è stata empatia, una parola che a un certo punto mi è sembrata priva di significato data la sua popolarità. Ah, che errore da principiante!

Quest’estate a WordCamp Europe ho avuto il piacere di ascoltare due talk sul tema che mi hanno fatta innamorare di nuovo di tutto quello che sta dietro a questa parola.